museo dei fossili - bolca (vr)

VIVERE IL MUSEO DEI FOSSILI

Ceratoichthys pinnatiformis (Museo Civico di Storia Naturale di Verona)

Drepanocarpus


        Scorpione  




Crostaceo


  

    Acanturidae


orario di apertura

MUSEO : aperto tutti i giorni 
9,00-12,00 14,00-18,00 estivo
10,00-12,00   14.00-17.00 invernale
   
pesciara: aperta
da marzo a ottobre
sabato, domenica e festivi:
 dalle   14,00 alle 18,00
mese di agosto
aperto tutti i giorni

          pesciara  CHIUSa 
            DAL 1 novembre AL 1 MARZO

MUSEO e pesciara CHIUSi SOLO il giorno 
di natale e di pasqua
a pasquetta aperto



Ingresso al Museo dei Fossili:
- normale:               € 4,00 
- ridotto:             € 3,00
(Bambini 7 - 14 anni e oltre 65 anni)
 Visita guidata alla  Pesciara :  
intero normale  € 1,50 
ridotto              € 1,00 

  







                        

 
 

La visita al museo è un viaggio nel tempo e nello spazio, alla scoperta di un momento particolare del nostro pianeta, della sua natura e della sua evoluzione. I principali protagonisti di questo museo sono i pesci: pesci vivi che nuotano in due acquari e pesci fossili. Il Museo dei Fossili, che si estende su una superficie di circa 700 m2, con tre ampi spazi espositivi disposti su due piani, è stato realizzato con moderni criteri museografici. Il percorso museale è effettuabile a più livelli. La semplice visione dei reperti esposti può essere coadiuvata dalla lettura dei testi, localmente arricchiti di immagini a colori, che rappresentano la fauna attuale. E’ possibile, inoltre, completare il percorso con la visione di un filmato e di grandi pannelli che illustrano alcune ricostruzioni dell’antico ambiente di Bolca, 50 milioni di anni fa.


I due grandi acquari marini con ambiente mediterraneo e tropicale presenti a piano terreno, permettono il confronto tra le faune attuali con quelle vissute 50 milioni di anni fa. Al piano superiore, invece, viene sottolineata la grande varietà di fauna e flora provenienti dalla Pesciara e dal Monte Postale. Pesci, aragoste, gamberi, granchi, meduse, piume d’uccello, insetti, vermi, piante terrestri, ecc., sono suddivisi per ambienti ed accompagnati da numerose immagini a colori.







L’acquario tropicale



Nel mese di Luglio 2014 è stato portato a termine il nuovo allestimento della sala superiore. Attraverso spettacolari ingrandimenti fotografici sono messi in risalto particolari aspetti della fossilizzazione dei reperti esposti lì accanto. Finalmente possono essere ammirati dal pubblico splendidi esemplari estratti nelle recenti campagne di scavo.


Particolare di una vertebra del Barracuda

                                                        Imenottero (ape) fossile











Un particolare ringraziamento a:

Zorzin Dott. Roberto - curatore Museo Scienze Naturali Verona - per la sua disponibilità ed il continuo interesse nell’ accrescere i servizi all’ infrastruttura Museale.

Dittero (moscerino) fossile

Granchio fossile

Fillite (specie indeterminata)

Calamaro

Acanthonemus subaureus